SOCIETA' ITALIANA COLLIES

La Storia

LA FONDAZIONE
La Società Italiana Collies - “S.I.C.” nasce nel 1924 a Vallemosso, vicino a Biella, sotto la presidenza onoraria del Conte Ippolito Rasini di Mortigliengo. Il Presidente effettivo, l’Industriale Dino Gallo, il Vice-Presidente la Contessa Maria di Bevilacqua e il Segretario Sig. Mario Zignone furono i componenti del Primo Consiglio dell’ Associazione. La SIC fu uno dei primi, anzi quasi sicuramente il primo sodalizio, in quel tempo definiti “Società Affiliate”, connesso al K.C.I (Kennel Club Italiano) successivamente rinominato ENCI - Ente Nazionale della Cinofilia Italiana. Dalle documentazioni storiche alla Società Italiana Collies segui poi la Società Italiana Alani e la Società Italiana Terriers e via via tutte le altre. La SIC nacque per radunare il “piccolo ma fervido manipolo degli amatori italiani di questo cane e per conseguire con la loro amichevole intesa il miglioramento e la diffusione della razza”.
LE PRIME SPECIALI
Attraverso gli scambi di rapporti e relazioni tra i vari possessori di collies ed usufruendo di alcune importazioni di riproduttori dall’estero, vennero organizzate le prime mostre speciali per la razza, tra le quali rimase memorabile quella del 15 Aprile 1928 a Biella con Giudici Groppi e Torta in cui figurarono oltre 60 soggetti esposti. Ben presto, dotando le esposizioni stesse di premi adeguati si favori’ l’allevamento nazionale portandolo sulle migliori correnti di sangue; il patrimonio del collie italiano si poteva già in quegli anni considerare costituito in tono di notevole eccellenza e di grandi promesse. I risultati non si fecero attendere, oltremodo lusinghieri, tanto da considerare taluni soggetti ottenuti dall’allevamento italiano superiori in perfezione a molti campioni inglesi. Fra questi possono essere ricordati Cima Black dell’ Argimonio, Esca Black dell’ Argimonio, Prince dell’ Argimonio, Carol dell’ Ala, il Campione Petit Roi d’ Albaron di Savoia, il Campione Duck d’Albaron di Savoia, Ella dell’ Argimonio, Ceasar dell’ Argimonio e tanti altri soggetti dagli allevamenti quali il Canile Stuard del Gr.Uff. Caprile, quello del Dott. Carboncini, del Sig. Mela, del Sig, Eugenio Viola, di don Caligaris, del Dott. Montanelli e tanti altri ancora. L’ attività della Società fu continua per un decennio e documentata periodicamente sulla Rubrica ad essa riservata sul Bollettino del KCI da qualche anno rinominato Rassegna Cinofila. La SIC riappare nel 1937 con un’ inserzione, pubblicata dal Presidente Cav. Dino Gallo che invita gli amatori a farsi Soci. Nel 1939 abbiamo altra traccia della SIC con la pubblicazione di una bella pagina rappresentante i Collies di Piero Bonsi da Ferrara con la seguente presentazione “I cani da Pastore Scozzese dell’amatore Signor Piero Bonsi sono certamente tra i migliori esistenti oggi in italia citando i nomi di alcuni soggetti plurititolati in quegli anni come lo stallone Oro, la fattrice Yoo Hoo’s Beauty K’Yatricia, la giovane Patricia II che debutterà nelle esposizione nel 1940”. Quel numero speciale recava una nutrita galleria dei migliori cani dell’epoca, oltre alcuni già citati del Sig. Bonsi, venivano nominati Star dell’ Argimonio della Sig.Ra Wanda Parolini di Torino, Kella del Sig. Claudio Savonosi di Ferrara e riappare nel 1941 il bellissimo Campione Oro dell’ Argimonio della Sig.ra Lidia Bonsi.
LA SECONDA GUERRA MONDIALE ED IL DECLINO
Gli effetti della guerra si rivelarono sempre più nefasti anche per l’allevamento canino infatti nel numero della Rassegna Cinofila del 1943 non vi è traccia della Società Italiana Collies. Gli anni di guerra portarono ad un lento declino della cinofilia in generale e ad una situazione di stasi molto lunga, la ripresa fu molto lenta e con essa anche quella della SIC.
Per 25 anni, dal 1945 al 1970 non si hanno tracce della SIC ma la cinofilia era comunque attiva e l’attività espositiva faceva capo ai Gruppi Cinofili.
Tra gli espositori di Collies piu’ rinomati in quegli anni vi era il Cav. Rag. Luigi Benaglia titolare dell’ Affisso “dell’Isola dei Collies”fondato nel 1945,
la Sig.ra Maria Teresa Garabelli titolare dell’ Affisso “di Cambiano” fondato nel 1952,
la Sig.ra Milla Pascale titolare dell’ Affisso “della Cambianella” fondato nel 1956,
il Comm. Umberto Corsiglia titolare dell’ Affisso “di Villa Gaia”,
e la Principessa Sobilia Carafa di Roccella titolare dell’Affisso “Custos”.
Si narra che a quei tempi fossero gli stessi espositori a non volere la presenza del Club di Razza forse perché il dopoguerra lascio’ tante preoccupazioni e poco tempo per la politica o forse perché si ritenesse più veloce e semplice far capo ai Gruppi Cinofili. A far eccezione a quest’ultima affermazione si registrano dei riconoscimenti documentati per il biennio 1963-64 conseguiti dall’ Allevamento Isola dei Collies per le vittorie nelle Speciali di Padova degli stessi anni.
LA RINASCITA
I ricordi della guerra pian piano passavano, l’Italia era in pieno boom economico e con esso il movimento cinofilo, accadde cosi che nel 1970 ENCI convocò il Dr. Franco Bonetti, stimato Giudice di boxer e Presidente del Gruppo Cinofilo Bolognese dandogli mandato di ricostruire la Società Italiana Collies.
Il Dr. Bonetti convoco’ una fidata collaboratrice all’interno del Gruppo Cinofilo Bolognese, la Sig.ra Milla Pascale, Titolare dell’ Allevamento della Cambianella affidandole il ruolo di Segretaria della SIC mentre la Presidenza venne affidata al Dott. Gianfranco Serangeli di Roma. Tra le prime figure ad associarsi abbiamo la Sig.ra Maria Teresa Garabelli che ritroviamo nel 1973 nel ruolo di Presidente della SIC mentre si conferma il ruolo di Segretaria della Sig.ra Pascale e di Consigliere di Collegamento del Dott. Bonetti.
Possiamo descrivere questi anni come anni di forte crescita per la Società Italiana Collies ed il movimento collistico italiano che iscriveva al Libro Genealogico ENCI oltre 1000 soggetti ogni anno.
Continua..........
Ricostruzione e Adattamento - Fabio Serra
Fonti -
- “Il Collie” di Fiorenzo Fiorone
- Verbali di Consiglio Ufficiali SIC
- Documentazioni Private riportanti intestazione SIC

Siamo aperti alla raccolta di materiale storico inerente la SIC, Foto, informazioni e suggerimenti. Potete farci pervenire il tutto tramite Messaggio Privato alla pagina https://www.facebook.com/societaitalianacollies o via mail a sicmateriale@gmail.com