SOCIETA' ITALIANA COLLIES

candidature e presentazioni

PER IL CONSIGLIO

DANILO GALDELLI

La presente per candidarmi ad occupare un posto nel Consiglio Direttivo che verra' eletto nell'ambito delle prossime elezioni.

Non credo abbia bisogno di presentazione in quanto la maggior parte di chi frequenta expo mi conosce.

Mi piacerebbe introdurre in questa nuova SIC che verrà a nascere un pò di trasparenza e qualche necessario cambio sia allo statuto che al conteggio dei top collie fattrice stallone etc...in quanto cosi com' e si premia piu' la quantita' di cani esposti che la qualita-

Mi piacerebbe inserire delle restrizioni per quanto riguarda l handling, magari regolamentarlo perche  al giorno d oggi per me un cane che fa un campionato con un handler e' pari  a zero trasparenza-

Questo per far si che ci sia ..come ho detto, piu visibilita  e giustizia per i nostri collies e non per chi li espone ...tutto questo servirebbe per vedere nei nostri ring collies sempre piu in standard, non permettendo piu' che cani non tipici facciano campionati solo per merito di chi li porta.

La nostra razza e' arrivata a un punto che se nn si fa qualcosa rischiamo di perderla..ricordo 20 anni fa...c’ erano grandi cani che giravano...oggi la qualita' e' scesa di molto e anche i numeri.. se pensiamo che nel 1991 sono stati iscritti 1081 cuccioli  ( oggi ne iscriviamo meno di 400) ...tutto ciò sta a sancire  la decadenza di una razza nobile come il collie.

C’e da meditare...

Danilo Galdelli

-------------------------------------------

 

SIMONE FACCIO - LUCA BERNARDINI - GIOVANNA PASCALE - GABRIELLA CAZZANIGA  - ERMINIA BENAGLIA - ENRICA AZZONI

Cari Soci,

Intendiamo comunicarVi la nostra intenzione di candidarci al prossimo consiglio direttivo della sic. Il nostro messaggio è semplice e chiaro: rinnovare senza dimenticare le nostre radici.

La nostra amata razza, dopo essere stata per anni tra le razze con maggiori nascite in Italia, ha iniziato una progressiva diminuzione di cuccioli a favore di razze ritenute più facili, più adattabili e piu equilibrate. È giunto il momento di riportare la nostra razza nei pensieri e nei desideri di tutti i cinofili, ridandole quella visibilità che merita. Per fare ciò è' però necessario la collaborazione tra tutti i soci, mettendo al centro il COLLIE .

Oramai da troppo tempo invece l’attività della società risulta condizionata dai contrasti personali e questo non è più accettabile. Il nostro impegno è però anche quello di non dimenticare che una società virtuosa ha bisogno di una casa comune chiara e precisa e quindi il nostro impegno e anche quello di provvedere a riformare l’attuale statuto non più adeguato alle necessità della società .

Anche in questo caso l'obbiettivo è di non fare da soli ma fare insieme.

Non ultimo, la promozione della razza non può prescindere dalla ri-nascita e diffusione di una rivista della società e da un collie day che diventi sempre più il manifesto pubblico della razza.

In definitiva quindi chiediamo a tutti voi soci di darci la vostra fiducia nella certezza che il mix tra esperienza e novità sia la carta vincente per il futuro della razza e della società.                                                     

Simone Faccio 

Luca Bernardini

Giovanna Pascale

Gabriella Cazzaniga 

Erminia Benaglia

Enrica Azzoni

-------------------------------------------

MARCO MAZZINI

in occasione delle prossime elezioni della SIC sono a candidarmi per il Consiglio Direttivo. Alcuni di Voi mi conoscono personalmente, altri al contrario non sanno neanche chi sono per cui cercherò di spiegare, per quel poco che si può fare su questo gruppo i motivi della mia candidatura. Credo che una Società Specializzata come la Sic debba ripartire da zero. Ognuno di noi deve “sotterrare l'ascia di guerra” e questo solo nell'ottica di avere un periodo d...i transizione che nel rispetto di norme e regolamenti faccia crescere la Società e di conseguenza anche quello che essa rappresenta. Già nell'Assemblea di Settembre i soci avevano votato di rivedere Statuto e Regolamento perchè vi era l'esigenza di rinnovare la Società stessa e solo  con regole chiare e precise si può ripartire. Sarò io il primo, nel caso entrassi nel Consiglio, a volere questa come priorità. In ogni Associazione il bene più prezioso sono i Soci e solo con il loro coinvolgimento si può sperare di poter dare fondo a quelli che sono gli Scopi dell'Associazione (art. 2 dello Statuto Sic). Solo con un'ottima organizzazione tra di noi possiamo sperare di poter coinvolgere anche quelli, che pur amando i cani come noi, e non sono soci, vedono soltanto litigi e questioni personali. Non credo che questo sarà un percorso né facile né veloce, ma credo che comunque ognuno di noi vi debba partecipare.

Mazzini Marco

-------------------------------------------